Domenica 04 Dicembre 2016 | 00:48

SCUOLE APERTE D'ESTATE: TEMA CALDO ANCHE A MODENA

Per la Cisl non ci sono abbastanza risorse per questa soluzione. Secondo i sindacati le famiglie durante le vacanze vanno aiutate in un altro modo, magari coinvolgendo gli enti locali, le parrocchie, le associazioni di volontariato e quelle sportive


Scuole aperte anche d’estate, si o no? Il quesito che in questi giorni sta dividendo gli italiani è molto sentito anche nel modenese, dove gli insegnanti si sono detti preoccupati dopo le parole del ministro Stefania Giannini sulla possibilità in futuro di aprire gli Istituti anche nel periodo estivo e alla domenica. Frasi che non sono piaciute a chi definisce la soluzione come un passaggio per far diventare la scuola un ‘parcheggio gratuito’ allargato ai mesi estivi. A Modena è intervenuta la Cils con una presa di posizione netta: gli Istituti non possono far fronte a tutte le esigenze della società. Secondo i sindacati le famiglie vanno aiutate durante le vacanze in un altro modo, magari coinvolgendo gli enti locali, le parrocchie, le associazioni di volontariato e quelle sportive. Il progetto del ministro Giannini, non sarebbe legato alle normali lezioni, ma ad insegnamenti su arte, musica o sport con un obiettivo preciso: togliere i ragazzi dalla strada durante l’estate. Per la Cisl però si rischierebbe di cadere in un equivoco, perché deve esserci un limite tra quello che rappresenta la scuola e il resto che riguarda interventi di natura differente. Per la sigla inoltre gli Istituti hanno già problemi di risorse durante l’anno, quindi impegnare il personale per altre attività diventerebbe ulteriormente difficoltoso. Un tema caldo, che sicuramente occuperà le discussioni degli italiani per tutta l’estate.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche