Sabato 03 Dicembre 2016 | 18:38

MODENA: QUADRO E TEATRO AI TEMPI DEGLI ESTENSI

La Madonna col bambino di Jean Boulanger e il Teatro di Francesco II d’Este sono i temi delle due lezioni che hanno animato il pomeriggio all’Accademia delle Scienze, Lettere e Arti di Modena


Un quadro che potrebbe essere un frammento di un’opera ben più grande: La Madonna col bambino di Jean Boulanger ritrovata nei depositi della Galleria Estense, allestita nel Palazzo Ducale di Sassuolo, potrebbe essere parte di una Pala del pittore francese attivo soprattutto a Modena alla corte degli estensi. L’ipotesi, più che mai concreta, è avvalorata dalla presenza di pittura nei lembi ripiegati della tela. E’ stato il restauro a permettere di rivelare la selezione cromatica propria di Boulanger e il suo tipico tratto di scioltezza, l’opera è databile tra il 1650 e il 1660.

Da un’opera ritrovata ad una di cui si è persa ogni traccia: è il teatro di Francesco d’Este II che, stando ai documenti custoditi nell’archivio di Stato di Modena, era stato costruito a est del torrione orientale del Palazzo Ducale. Il piccolo teatro di corte fu inaugurato il 13 marzo del 1686 in occasione di un compleanno di Francesco II.

Intervista a Luca Silingardi, Storico e Graziella Martinelli Braglia, Storica

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche