Sabato 10 Dicembre 2016 | 13:41

NARCOTRAFFICO, SGOMINATA BANDA DALLA GUARDIA DI FINANZA

Nella banda internazionale dedita al traffico e allo spaccio di droga era coinvolto anche un modenese. Accertati legami con i narcotrafficanti sudamericani e la ‘ndrangheta


Un uomo di 48 anni, residente a Nonantola, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Bologna nell’ambito di una operazione che ha smantellato una banda transazionale dedita al traffico e allo spaccio di droga. La droga, infatti, proveniva dal Sud America. Al termine di due anni di indagini le fiamme gialle felsinee, coadiuvati dai colleghi di Modena, Rimini, Ravenna, Forlì-Cesena e Treviso, hanno eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Bologna. Gli arrestati sono in maggioranza emiliano-romagnoli, ma ci sono anche un campano, due calabresi e due colombiani. L’operazione ha permesso di risalire allo scenario internazionale del narcotraffico, di delineare i ruoli svolti da ciascun membro dell’organizzazione e di riscontrare un’intensa attività di spaccio. Stando alla ricostruzione fatta dagli inquirenti a capo dell'organizzazione c’era un uomo di Cesena titolare di un'attività di prodotti surgelati. Gli emiliani e il campano assicuravano il fronte logistico, i due colombiani e due calabresi erano quelli che avevano il contatto con i narcotrafficanti sudamericani e con la 'ndrangheta. Dagli accertamenti è emerso che la banda aveva tentato di importare, all’interno di un container frigo per il trasporto di pesce, 60 kg di cocaina da Perù ed Ecuador. Nel complesso, sono stati sequestrati, nel corso di distinti interventi, più di 2 chili di droga fra cocaina, marijuana, hashish, diversi telefoni cellulari, denaro in contante. Inoltre sono stati bloccati alcuni conti correnti intestati agli indagati per quasi 60mila euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche