Domenica 04 Dicembre 2016 | 15:16

RAPINO’ UN PORTAVALORI A CESENA: ARRESTATO MODENESE

In manette Massimo Debarre, 33 anni, sinti: complice ancora da individuare. Il fatto risale al 18 ottobre 2015: ci fu anche una sparatoria


Rapinò un portavalori nel parcheggio della Fiera di Cesena, ci fu anche una sparatoria. Dopo mesi di indagine, i carabinieri romagnoli lo hanno trovato. A Modena. Non hanno dubbi i militari dell’Arma: fu Massimo Debarre, 33 anni, sinti residente nella nostra città, l’autore di quel colpo, aiutato da un complice che, invece, ancora non è stato individuato. Debarre, su cui già gravano diversi precedenti, dovrà rispondere di rapina aggravata, porto e detenzione di arma da fuoco e spari in luogo pubblico. Il fatto risale alla sera del 18 ottobre scorso. Al termine di una mostra di antiquariato, una guardia giurata venne incaricata da un espositore di ritirare un plico con gioielli per circa 100mila euro. All'uscita, la guardia trovò la sua auto con una gomma bucata e, mentre si apprestava alla sostituzione, un malvivente tentò d'impossessarsi del plico all'interno della vettura. Nacque una colluttazione in cui il plico si ruppe lasciando nelle mani del ladro parte dei preziosi. Il rapinatore salì a bordo di una Alfa Romeo Giulietta scura con al volante un complice. Dall'auto vennero esplosi colpi di pistola per intimidire la guardia giurata, che a sua volta sparò 11 colpi verso l'auto in fuga, centrandola. La vettura fu poi fotografata mentre entrava irregolarmente in autostrada dal varco dei telepass per essere poi caricata su un mezzo di soccorso e trasportata a Modena. Debarre è stato individuato dagli inquirenti tramite analisi sulle celle telefoniche. La Giulietta, nel frattempo, è finita in Francia.

Nel video immagini TeleRomagna

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche