Sabato 03 Dicembre 2016 | 05:34

MASERATI, LA RESA DI MUZZARELLI. E IL 5 ARRIVA RENZI

Il sindaco: “Non possiamo difendere una fabbrica che non c’è più”. Ma la prossima settimana arriverà in città il premier, che vedrà Marchionne per parlare anche dello stabilimento di via Ciro Menotti


Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi farà tappa a Modena il prossimo 5 maggio per vedere il presidente di Fiat Chrysler Sergio Marchionne. Premier e manager parleranno anche del futuro dello stabilimento Maserati di via Ciro Menotti. A darne notizia è il governatore della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Ma intanto il sindaco Gian Carlo Muzzarelli sembra aver già perso la speranza di poter mantenere in città la produzione a marchio Tridente: “Non possiamo difendere una fabbrica che non c’è più”, risponde Muzzarelli alla Fiom che lo accusa di scarso impegno nella battaglia in difesa dei lavoratori. Maserati nelle scorse settimane ha annunciato che dal 2017 in via Ciro Menotti sono previsti 120 esuberi: lo stabilimento è troppo piccolo per far fronte agli alti volumi produttivi imposti dalla strategia di Marchionne. Il manager concepisce Modena sempre meno come sito produttivo e sempre più come laboratorio ingegneristico. E proprio ai nuovi ingegneri assunti in città da Maserati farà visita nei prossimi giorni il sindaco Muzzarelli. Che, però, secondo la Fiom, si dimentica dei posti di lavoro a rischio per gli operai: “Il sindaco avrebbe dovuto fare di più”, lo attaccano i metalmeccanici della Cgil. “Noi non facciamo il sindacato”, replica duro Muzzarelli. ”Non possiamo difendere una fabbrica che non c’è più, non siamo più ai tempi in cui la lamiera si faceva qui”, osserva il sindaco. Se non è una resa, poco ci manca.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche