Domenica 04 Dicembre 2016 | 23:22

TRUFFE RC AUTO: SMASCHERATA ORGANIZZAZIONE NAPOLETANA

Due napoletani si trovano agli arresti domiciliari per truffa ai danni delle compagnie assicurative. L’indagine intitolata ‘Classe 1’ è stata svolta dalla Polizia Stradale di Modena e dalla Municipale dell’unione Area Nord


False certificazioni per consentire a 50 automobilisti residenti in Campania, di ottenere sconti sulle polizze assicurative, anche del 75% a cui venivano applicate le tariffe modenesi, molto più basse di quelle presenti al sud con un risparmio a volte anche di 1000 Euro. Dopo una lunga e articolata indagine durata circa due anni, sono state eseguite due misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale di Modena Paola Losavio, nei confronti di due napoletani, accusati di truffa ai danni di diverse compagnie assicurative di Modena e provincia. L’indagine intitolata ‘Classe 1’, perché i mezzi venivano assicurati in cima alla graduatoria, della Polizia Stradale di Modena e della Municipale dell’unione Area Nord, ha consentito di scoprire un sistema di raggiri che, secondo l’accusa, ruotava attorno a una banda capitanata da Mario Apollo e Antonio Flaminio, con quest’ultimo sorpreso dagli agenti con 100 veicoli intestati, pur non avendo mai conseguito la patente.

Intervista a Leonardo Valentini, Commissario Superiore Municipale Area Nord e Francesco Berna Nasca, Comandante Polizia Stradale

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche