Sabato 10 Dicembre 2016 | 13:37

CICLABILE VIA GIARDINI: TANTE PROBLEMI IRRISOLTI

Fa discutere la nuova ciclabile di via Giardini. Secondo gli amanti delle due ruote, diversi tratti sono troppo stretti e pericolosi


Una pista ciclabile, a tratti stretta quindi probabilmente irregolare, costata 650 mila Euro, e che già prima dell’inaugurazione sta facendo parecchio discutere. I ciclisti non sembrano entusiasti del nuovo tratto a loro riservato in via Giardini per diversi problemi legati alla sicurezza. In gran parte del tracciato la ciclabile pare poco ampia, soprattutto quando i due sensi di marcia si incrociano, con il rischio che i malcapitati sulle due ruote possano, nei momenti di restringimento, toccarsi perdendo in questo modo l’equilibrio. La larghezza standard di una corsia ciclabile per i due sensi di marcia dovrebbe essere minimo di due metri e mezzo, a dirlo è il Ministero delle Infrastrutture e Lavori Pubblici, ma invece in via Giardini in alcuni punti, l’ampiezza è intorno ai due metri, senza nessun cartello ad indicare i pericolosi restringimenti. Poi salta all’occhio un altro problema, davanti ai negozi le auto tendono a fermarsi proprio sulla pista riservata al passaggio delle bicilette. Il problema dei parcheggi, pochi e spesso tutti esauriti, fa scattare la caccia al posto. Capita che alcuni automobilisti, incuranti delle norme del codice della strada, scelgano di parcheggiare sulla ciclabile, costringendo anche famiglie con bambini o persone anziane a un vero proprio slalom, pericolosissimo, tra le vetture in sosta.  Poi fa discutere, il fatto di costringere, ad un certo punto di via Giardini, gli amanti delle due ruote a spezzare il loro percorso spostandosi dall’altra parte dove comincia il doppio senso di circolazione. Fischiettando in bicicletta accanto a te… si cantava negli anni 80, ma in questo caso l’allegria della pedalata è smorzata dai tanti punti interrogativi da risolvere al più presto prima dell’inaugurazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche