Giovedì 08 Dicembre 2016 | 08:52

IMPRENDODONNA: LA RICERCA PREMIA LA CITTA’ E L’AREA NORD

Imprese a conduzione femminile in aumento: dai dati emerge una crescita in città e anche nella bassa modenese dello 0,9% dal 2014 al 2015


Grazie alle donne modenesi, si può credere in un futuro migliore. Sono impegnate soprattutto nei settori del commercio e in agricoltura, ma i numeri più interessanti arrivano analizzando la provincia, come ad esempio nella bassa, dove nonostante il sisma del 2012 e la pesante crisi degli ultimi anni, le imprese femminili non mollano la presa, anzi si registra una crescita dal 2014 al 2015 dello 0,9%. Questa la fotografia della ricerca sulle imprese guidate da donne realizzata dal Comitato per la promozione dell’Imprenditoria Femminile di Modena, in collaborazione con Fondazione Democenter-Sipe e Centro Documentazione Donna. Un ambiente favorevole alla nascita delle imprese femminili, aiuta la crescita economica del territorio nel suo complesso: è questa una delle valutazioni conclusive dell’indagine che vede Modena città crescere di più del 2% nel 2015, rispetto all’anno precedente. Numeri positivi anche per Sorbara, Castelfranco e San Cesario, mentre fanno qualche passo indietro i paesi montani e l’area terre d’Argine. Sotto la Ghirlandina nel 2015 le imprese femminili sono il 20,8%, mentre le prime due posizioni di questa graduatoria vanno ai comuni montani con il 22,3%, seguiti da Area Nord e Terre D’argine con il 21,9%. La difficoltà più grande per le donne resta quella di far combaciare impresa e famiglia.

Intervista a Gianluca Marchi, Università di Modena e Reggio Emilia e Eugenia Bergamaschi, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche