Domenica 11 Dicembre 2016 | 03:06

DISTRIBUTORI DI BENZINA: TRA CRISI E RAPINE

Benzinai colpiti dalla crisi del settore: dall’inizio dell’anno sono diverse le stazioni che hanno chiuso contro nessuna nuova attività


E’ un saldo negativo quello dei primi mesi del 2016 per il settore dei distributori di benzina. Infatti a fronte di chiusure delle attività non ci sono nuove aperture e se i dati parlavano di 69 aree di servizio aperte ora in città ne sono presenti 64. A lanciare l’allarme è Faib, il sindacato dei gestori delle stazioni di servizio, aderenti a Confesercenti, che parla di una categoria stretta nella morsa tra crisi e azione dei malviventi. Ultimo episodio si è verificato al distributore di Lesignana dove il tentativo di furto dei ladri ha provocato danni per il gestore. Continua a non esserci pace per la categoria – ha spiegato Franco Giberti, presidente della Faib che ha rimarcato il problema sicurezza per le stazioni di servizio. Un settore, quello degli operatori delle stazioni che sul territorio modenese, già in avvio d’anno paga un conto salato: secondo Giberti servirebbero correttivi a salvaguardia della categoria.

Intervista a Franco Giberti, Pres. FAIB-Confesercenti Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche