Sabato 03 Dicembre 2016 | 01:22

GUARDIA DI FINANZA DI MODENA: MAXI SEQUESTRO DI MARIJUANA

Sequestrate a Novellara più di 3.000 piante di varia grandezza per un valore sul mercato di tre milioni di euro


Un vera e propria fabbrica utilizzata per la coltivazione su grande scala di marijuana. E’ quanto individuato e sequestrato dalla Guardia di Finanza di Modena nelle campagne di Novellara, in provincia di Reggio Emilia, nel corso di una operazione finalizzata alla repressione della produzione e del traffico di sostanze stupefacenti. All'interno dell’opificio sono state trovate 3.208 piante di varia grandezza, che avrebbero fruttato dai 150 ai 200 chilogrammi di prodotto finito, per un valore sul mercato di tre milioni di euro. Oltre alle piante sono stati sequestrati anche 742 bulbi pronti per essere trapiantati, oltre ad un quantitativo di sostanza già pronta per il consumo pari ad 18 chilogrammi, che si aggiungono agli altri 25 kg. Le indagini che hanno condotto al maxi sequestro sono partite all'inizio dell’anno, quando i finanzieri hanno intercettato un gruppo di cinesi domiciliati a Mirandola che volevano spedire ad un connazionale un grosso quantitativo di droga, tramite un corriere espresso. Nel corso dell’operazione, coordinata dalla Procura di Modena, è stato arrestato un cinese di 29 anni e sequestrato quasi 7 kg di stupefacente. In seguito alle indagini è stati intercettati altri 18 kg di droga e denunciato un altro cinese di 42 anni. Quantitativi che hanno fatto pensare ad una fabbrica della droga che è stata individuata a Novellara. All'interno di quattro stanzoni erano state allestite vere e proprie serre, illuminate da potentissime luci ed areate da un sofisticato impianto alimentato da motori e collegato da grosse tubazioni che si snodavano per tutto l’immobile.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche