Giovedì 08 Dicembre 2016 | 08:54

MARCHIONNE A MODENA: LA FIOM CHIEDE UN INCONTRO

Nessuna contestazione in programma: il sindacato vuole consegnare al manager una lettera in cui si esprimono preoccupazioni sul futuro della Maserati a Modena


Sergio Marchionne arriva a Modena e la Fiom lo aspetta al varco per chiedergli chiarimenti sul futuro dello stabilimento Maserati di via Ciro Menotti. L’amministratore delegato del Gruppo Fiat-Chrysler sarà domani mattina all’Auditorium Biagi, per la cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico dell’Università di Modena e Reggio. Le tute blu della Cgil, che il manager ha già fatto sapere di non voler incontrare, puntano almeno a consegnarli o fargli avere una lettera nella quale si esprimono forti preoccupazioni sul destino della fabbrica modenese, dove da febbraio si fa ricorso alla cassa integrazione. Davanti all’Auditorium Biagi ci sarà solo una delegazione composta da una decina di sindacalisti. “Per rispetto del contesto universitario” – fanno sapere dalla Fiom – non ci sarà nessuna contestazione, al contrario di quanto avvenne lo scorso ottobre, quando Marchionne fece tappa al Museo Enzo Ferrari. Non solo il sindacato, peraltro, attende chiarimenti dal manager. Anche il sindaco Muzzarelli e l’assessore comunale Bosi nei giorni scorsi hanno detto di aspettarsi rassicurazioni dall'amministratore delegato di Fca su Maserati. Domani, per i dipendenti del Tridente, sarà una giornata importante anche al pomeriggio, quando è in programma un tavolo sulla cassa integrazione per il periodo 21 marzo-3 aprile. “Se non arriveranno risposte confortanti – annuncia la Fiom – valuteremo iniziative di lotta”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche