Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 11:35

PREMATURI: CORSO INTERNAZIONALE AL POLICLINICO

I migliori ricercatori e clinici italiani ed internazionali sono riuniti fino a mercoledì al Policlinico di Modena per il corso sul tema dei neonati prematuri


Nonostante il miglioramento delle tecnologie la nascita pretermine resta un fondamentale fattore di rischio, perché il neonato non è adatto all’ambiente extrauterino. Questo, insieme alle cure intensive a cui vengono sottoposti questi piccoli, può in qualche modo ripercuotersi sulla loro vita futura. I migliori ricercatori e clinici italiani ed internazionali sono riuniti a Modena per parlare delle nuove frontiere della medicina neonatale, al centro del 28esimo corso di aggiornamento della Fondazione Pierfranco e Luisa Mariani, che al Policlinico di Modena affronta fino a mercoledì il tema del neonato pretermine. La maggior parte delle nascite premature arriva prima della 36ma settimana, ma vi sono casi molto gravi in cui avviene intorno alla 28ma. Uno dei principali obiettivi del Policlinico di Modena è intervenire con cure poco stressanti per i neonati. Secondo le ultime statistiche, in Italia, si conta quasi il 7% di bambini nati prematuri, o pretermine. Negli ultimi vent’anni, poi, i casi sono aumentati in maniera notevole non solo nel nostro paese, ma in tutto il mondo, risultando una delle prime cause di morte neonatale.

Ai nostri microfoni Fabrizio Ferrari, Università di Modena e Reggio Emilia

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche