Lunedì 05 Dicembre 2016 | 11:24

UN TRENO PER AUSCHWITZ: 500 STUDENTI IN PARTENZA

Non mancheranno anche quest’anno scrittori e musicisti, studiosi, giornalisti e amministratori locali pronti a compiere un viaggio nella memoria e per la memoria


Un viaggio ad Auschwitz, seppur in silenzio, fa sempre molto rumore. È un boato di pensieri, brividi e lacrime. Si parte in un modo e si torna in un altro, perché chi entra in quei luoghi può solo restare senza parole al cospetto di quell’orizzonte composto da baracche, filo spinato e binari ferroviari sui quali viaggiavano i vagoni della sofferenza. Oltre 500 studenti parteciperanno anche in questo 2016 al progetto ‘Un treno per Auschwitz’. Andata e ritorno, che porterà dal 16 al 21 marzo centinaia di ragazzi e ragazze modenesi in Polonia. Il viaggio della Memoria per i partecipanti inizierà dal Campo di Fossoli, luogo simbolo della deportazione dall'Italia. Saranno dodici i pullman che partiranno alla volta della stazione ferroviaria del Brennero, da dove prenderà il via il viaggio in treno con destinazione Cracovia. Non mancheranno anche quest’anno scrittori e musicisti, studiosi, giornalisti e amministratori locali pronti a compiere un viaggio nella memoria e per la memoria. Sia a Cracovia che sul treno sono previste poi molte iniziative didattiche collaterali alle visite ai campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. La partenza dell’iniziativa dal Campo di Fossoli è un altro momento significativo per i giovani modenesi: oltre 70 anni fa migliaia di internati di quel luogo, tra cui Primo Levi, furono deportati verso i lager d'Europa e in particolare migliaia di deportati ebrei in direzione dell’inferno di Auschwitz.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche