Sabato 10 Dicembre 2016 | 02:06

CITTANOVA: LA PROTESTA DEI PROFUGHI

Sit-in di 18 richiedenti asilo davanti alla rotatoria del negozio Decathlon. Lamentano problemi nel programma di accoglienza


Diciotto profughi richiedenti asilo politico accampati per protesta davanti alla rotatoria nei pressi del negozio Decathlon. Una dimostrazione pacifica quella andata in scena questo pomeriggio e che ha attirato l’attenzione dei passanti e che ha visto anche l’intervento della Polizia. Gli immigrati – alcuni pakistani altri dell'Africa Centrale, tutti rientranti nel programma di accoglienza Mare Nostrum – sono ospiti della cooperativa L’Angolo di Cittanova. Lamentano di essere stati lasciati per giorni senza il cosiddetto pocket money (ossia la diaria che viene loro concessa per le piccole spese), ma anche scarsa attenzione nei pasti e nell’assistenza sanitaria e di essere costretti a vivere tutti e diciotto in una casa che ha solo due bagni. Dopo una trattativa con alcuni responsabili della cooperativa, quattro pakistani sono rientrati, mentre gli altri proseguono nella loro protesta. Gli agenti della Polizia hanno tentato una mediazione, ma senza successo. Gli immigrati provengono dall’Hub centrale di Bologna e sono a Modena in attesa dell’esito della loro domanda di asilo politico. La replica di alcuni volontari della cooperativa che si sono recati sul posto, ma non hanno voluto rilasciare dichiarazioni è che non possono fare assistenza sanitaria in quanto gli stranieri non hanno il tesserino; sul cibo, invece, i volontari hanno spiegato di non poter intervenire perché si tratta di un servizio catering messo a disposizione dall’associazione Porta Aperta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche