Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 11:28

COLLEGARA: NOMADI ABUSIVI, DEVONO DEMOLIRE LA CASA

Il Comune ordina la demolizione della roulotte e del modulo abitativo che avevano messo in allarme i residenti della zona. Il terreno è intestato a una bambina Sinti


Il terreno agricolo di stradello Cave Rubbiani, vicino alla frazione di Collegara, non si trasformerà in un campo nomadi. Il Comune di Modena ha dato ordine di demolizione del modulo abitativo e della roulotte che nelle scorse settimane erano state trasportate sull’area e che avevano suscitato forti preoccupazioni e lamentele tra i residenti della zona. La superficie, il cui valore si aggirerebbe sui 70mila euro, è intestata ad una bambina, figlia di genitori Sinti residenti a Parma. I sopralluoghi effettuati dalla Polizia Municipale hanno evidenziato che sul terreno - a vocazione agricola e interessata da vincolo paesaggistico - sono state poste strutture inequivocabilmente destinate ad uso abitativo. Durante le visite dei vigili urbani i proprietari non erano presenti, ma i residenti della zona più volte hanno segnalato luce accesa a bordo della roulotte e della casetta mobile. Quest’ultima, in effetti, è risultata essere allacciata a un cavo della corrente elettrica e a pompe di calore. Insomma, l’amministrazione comunale è sicura: qualcuno su quella superficie ci vive o ci ha vissuto e questo in violazione delle norme urbanistiche e non solo. Il Comune ha ordinato dunque la demolizione o lo spostamento della roulotte e del modulo abitativo entro 90 giorni dal ricevimento dell’ingiunzione. Essendo la superficie intestata a una bambina, della vicenda sarà informato anche il Tribunale dei Minori

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche