Venerdì 09 Dicembre 2016 | 00:59

BILANCIO APPROVATO: SEL FA UN PASSO INDIETRO

Una giornata lunga con lo scontro interno al Partito Democratico tra l’ala vicina al Sindaco e quella ‘malettiana’


Un temporale con tanti tuoni, ma senza pioggia. Nella giornata fiume di ieri in Consiglio Comunale è stato approvato il Bilancio, votato da tutta la maggioranza. Eppure la crisi sembrava dietro l’angolo, per l’evidente dissapore tra una fetta del Pd, quella guidata dalla Maletti e Sel. Lo scoglio della giornata era rappresentato, su un bilancio da 300 milioni di euro, su appena 17mila euro destinati alle politiche di cooperazione internazionale. Per calmare gli animi alla fine Sel ha rinunciato all’emendamento, consentendo a Francesca Maletti di aggiudicarsi il round. Una situazione che ha irritato non poco il neo-assessore in quota Sel Andrea Bosi, che ha recentemente sostituito in Giunta Ingrid Caporioni. Il consiglio comunale, con qualche sudata di troppo, ha dunque approvato dopo un incontro fiume partito alle 9 15 e terminato alle 21, il Bilancio preventivo triennale 2016-2018 con il voto a favore di Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà e Futuro a Sinistra, quello contrario di Forza Italia, Area Popolare, M5stelle e CambiaModena. Astenuta Per me Modena. Qualche numero sulla manovra: 2 milioni di euro per i servizi alla persona, 60 milioni per gli investimenti, 19 milioni di tasse in meno grazie all’abolizione di Imu e Tasi, ma la Tari aumenta dell’1,5%. In tutto sono  stati 19 gli emendamenti approvati sui 28 presentati. Al termine del dibattito Muzzarelli ha toccato vari temi, sull’occupazione la sfida del 2016 per il primo cittadino è scendere sotto il 7% di disoccupazione, mentre sulla sicurezza, citando la recente questione di Albareto, il Sindaco ha proseguito sul tema della percezione, aspetto che merita comunque attenzione dando delle risposte ai cittadini.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche