Giovedì 08 Dicembre 2016 | 17:04

INCHIESTA CAMICI SPORCHI: ASSOLTI IN SEI

Inchiesta di Cardiologia: arriva da Bologna l’assoluzione per 2 medici e 4 specializzandi. Si tratta di un filone dell’indagine “Camici Sporchi”


6 assoluzioni perché il fatto non sussiste: è la decisione del giudice di Bologna nei confronti di due cardiologi in servizio al Policlinico e quattro specializzanti accusati di danneggiamento di documenti informatici e favoreggiamento. L’inchiesta felsinea è un filone dell’indagine terremoto, del novembre 2012, che aveva riguardato il reparto di Cardiologia del Policlinico denominata Camici Sporchi. La procura di Bologna, nei giorni successivi all'inchiesta dei carabinieri del Nas di Parma, aveva infatti ricevuto da Modena una segnalazione-denuncia dove si ipotizzava la cancellazione di prove legate alle presunte sperimentazioni illegali avvenute al Policlinico. Il fatto: una cardiologa sente due specializzande parlare della moglie di uno dei cardiologi arrestati. Le due dicono di voler aggiustare i dati riguardanti la sperimentazione, la “Bionic”, condotta da questa dottoressa. La “Bionic” è però una delle sperimentazioni sotto indagine perché risulta priva di autorizzazioni dal Comitato etico. La specializzanda ne parla con una cardiologa che riferisce tutto alla Direzione generale e arriva una segnalazione ai Nas. Viene così informata la direzione Distrettuale di Bologna e la Procura apre una indagine. Il pm chiede misure cautelari per le due dottoresse e le quattro specializzande coinvolte. Dopo tre anni e mezzo è emerso che non era affatto possibile manomettere i dati e i risultati della sperimentazione “Bionic” perché quei medici avevano solo immesso dati normali di cartelle cliniche di pazienti. Intanto i giudici di Modena hanno deciso di non spostare il processo principale di Cardiologia a Bologna, come chiesto da alcuni difensori nelle loro richieste di eccezione sulla territorialità.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche