Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:07

DUE ROULOTTE A FUOCO: MISTERO SULL’INCENDIO DOLOSO

Carbonizzati due mezzi in uno spiazzo vicino via Contrada. Nessun ferito, forse un regolamento di conti


Due roulotte carbonizzate: un incendio doloso che ha tutti i crismi del regolamento di conti. Nessun ferito, forse un atto intimidatorio. Sono molti gli aspetti misteriosi su cui ora bisognerà far luce per ciò che è accaduto nella serata di domenica in questo spiazzo di terra tra via Contrada e via Argiolas. Le fiamme sono divampate verso le 18. A dare l’allarme alcuni automobilisti che  hanno avvistato del fumo nero levarsi in cielo. Stando alle poche informazioni disponibili, sembra che l’area in questione sia privata, data in affitto ad alcune famiglie. Non è dato sapere di chi fossero le due roulotte: al momento del rogo, non c’era nessuno a bordo, ma la presenza di un paio di bombole a gas fa pensare che qualcuno ci vivesse o ci abbia vissuto di recente. Due le squadre dei Vigili del Fuoco intervenute. L’unica cosa certa, al momento, è che l’incendio non è stato accidentale: qualcuno lo ha appiccato. Il perché resta un mistero. Sul caso indagano i Carabinieri. I primi riscontri degli inquirenti sembrano smentire l’ipotesi, fatta immediatamente dopo il rogo, di un possibile collegamento con il pestaggio avvenuto sabato pomeriggio in via Galaverna ai danni di un membro della famiglia nomade Ahmetovic. L’uomo era stato colpito a mazzate da tre magrebini, che gli avevano spezzato la tibia, apparentemente senza motivo. Visti i due misteriosi episodi in meno di 24 ore, entrambi riguardanti in qualche modo la comunità nomade di Modena, si era pensato ad un filo che congiungesse le due situazioni, ma non sembra così. E allora gli episodi su cui far luce sono due.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche