Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 09:35

MERCATO IMMOBILIARE, QUALCOSA SI MUOVE

Confcommercio: nel gennaio 2016 a Modena compravendite aumentate dell’1,5% rispetto allo stesso mese del 2015


Timidi segnali di risveglio sul fronte del mercato immobiliare modenese. Le compravendite di case stanno ripartendo: a gennaio 2016, in provincia, si è registrato un +1,5% rispetto allo stesso mese del 2015. A rilevarlo è Confcommercio, che attribuisce questa leggera ripresa essenzialmente alla riduzione del costo del denaro e ad una ritrovata fiducia tra i consumatori. Gli agenti immobiliari possono sorridere in particolare per quanto riguarda l’usato, mentre restano ancora pesanti nubi per quanto riguarda i nuovi comparti residenziali e le transazioni su negozi e capannoni industriali. Quanto ai prezzi, il calo non si arresta, ma Confcommercio sottolinea in positivo come la perdita di valore del mattone si stia facendo meno marcata rispetto ai mesi precedenti. Comprare una casa usata costa oggi in media 1.500 euro al metro quadro in città e mille in provincia. Per le nuove abitazioni si sale a 2.400 euro in città e 1.800 in provincia. Ostacoli alle compravendite sono sempre le tasse, Imu e Tasi, ma Confcommercio punta il dito anche contro i crescenti fenomeni dell’abbandono delle case e delle delocalizzazioni commerciali: fattori che accentuano il depauperamento del mattone, soprattutto nelle zone periferiche delle città.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche