Domenica 04 Dicembre 2016 | 00:52

ALLARME VIGILI DEL FUOCO: CARENZA PERSONALE, SOCCORSO A RISCHIO

I sindacati Conapo e Cisl: “Siamo troppo pochi, ci scusiamo in anticipo con i cittadini a cui d’ora in poi potremmo non riuscire a offrire un soccorso adeguato e soprattutto celere”


I Vigili del Fuoco di Modena lanciano l’allarme: “Siamo troppo pochi, ci scusiamo in anticipo con i cittadini a cui d’ora in poi potremmo non riuscire a offrire un soccorso adeguato e soprattutto celere”. A scriverlo sono, per la precisione, il sindacato autonomo Conapo e la Cisl, che protestano per i continui tagli ai fondi imposti dal Governo, che hanno portato a ridurre drasticamente l’organico in servizio: con le ultime novità ufficializzate nei giorni scorsi – scrivono in una nota le due sigle – la centrale di Modena si ritroverà con una sola squadra completa e sarà dunque molto complicato gestire anche solo due interventi urgenti contemporaneamente. “E’ giusto che tutti sappiano che le tempistiche di intervento potrebbero allungarsi pericolosamente”, avvertono i sindacati. Al distaccamento di Carpi, invece, si scenderà spesso da 7 a 5 vigili, il che non consentirà più la copertura dell’autoscala e dell’autobotte presenti sul territorio carpigiano: mezzi che negli ultimi anni hanno permesso di salvare più di una vita. Mezzi di cui il territorio della montagna è invece già privo dal 2012, dopo i numerosi interventi legati al terremoto. In provincia di Modena, i vigili attualmente in servizio sono 248: ne servirebbero almeno una ventina in più. Lo scorso anno, a livello nazionale, sono andati in pensione circa 3mila pompieri, ma le nuove assunzioni sono state appena un migliaio. Inoltre, dal 2014 sono stati chiusi i rubinetti anche per le assunzioni a tempo determinato, che aiutavano a sopperire alle carenze. “Vista questa situazione – attaccano Conapo e Cisl – , prendiamo atto che la vostra e la nostra sicurezza non sono certamente tra le priorità di chi ci governa”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche