Sabato 03 Dicembre 2016 | 18:43

SMOG, A MODENA DATI IN LEGGERO MIGLIORAMENTO

Complici nebbia e umidità, la concentrazione di polveri sottili nelle ultime ore è scesa sensibilmente


La spia dell’allarme rimane accesa, ma sono in via di miglioramento i dati sulla qualità dell’aria a Modena. La centralina Arpa di via Giardini che monitora la concentrazione di Pm10 in atmosfera continua a registrare livelli superiori al limite consentito dalla legge: dal primo gennaio siamo già a 16 sforamenti, quando la normativa ne ammette un massimo di 35 all'anno. Tuttavia, nelle ultime ore l’inquinamento è sensibilmente sceso: si è passati dai 138 microgrammi per metro cubo di sabato ai 53 di domenica. Non solo perché si trattava di un giorno festivo e, per di più, domenica ecologica, ma anche per via della nebbia e di un’umidità in risalita: condizioni meteo favorevoli ad una dispersione delle polveri sottoli. Tanto che pure per questo inizio di settimana – malgrado le previsioni indichino assenza di precipitazioni e temperature primaverili – Arpa fa sapere di attendersi livelli stabili intorno al limite di legge, fissato in 50 microgrammi per metro cubo. Il quadro, comunque, resta allarmante: Modena da 13 giorni consecutivi fa registrare valori sopra la soglia consentita ed è la città dell’Emilia-Romagna che ha marcato più sforamenti dall'inizio dell’anno. Benvenuti nella terra dello smog.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche