Giovedì 08 Dicembre 2016 | 10:50

EMERGENZA SMOG: DOMENICA ECOLOGICA STRAORDINARIA

Domenica ecologica straordinaria a Modena. Una misura d’emergenza che arriva dalla Regione, dopo i continui sforamenti degli ultimi giorni


Sull’emergenza smog da Legambiente arriva un messaggio preciso: se le condizioni meteo non cambieranno anche quest'anno diverse città arriveranno, già a fine febbraio, a superare il limite di legge dei 35 giorni annui di sforamento. E Modena sicuramente è tra le città più a rischio in questo senso: nei primi giorni del 2016 il dato indica già 13 superamenti del limite di Pm10, ma potrebbero essere anche di più i giorni con i parametri fuorilegge visto che l’ultimo bollettino Arpa è datato 28 gennaio. Numeri che piazzano la nostra città al primo posto in Emilia Romagna. E per arginare la situazione, anche se per molti esperti si tratta di interventi considerati dei palliativi contro lo smog, è stata indetta una domenica ecologica straordinaria, al di fuori del calendario regolare. La decisione, che arriva dalla Regione, nell’ambito del Piano aria integrato, è una misura d’emergenza scattata dopo lo sforamento continuativo del valore limite giornaliero di PM10 registrato negli ultimi sette giorni a Modena. Guardando al futuro, non c’è da stare allegri: anche la prossima settimana sul nostro territorio non mancherà come ospite, a questo punto indesiderato, la presenza dell’anticiclone nordafricano con le sue alte temperature che potrebbero martedì raggiungere anche i 20 gradi. Una situazione anomala per la stagione e complice l’assenza di precipitazioni, che aiuterebbero a spazzare via lo smog e a rendere l’aria pulita, la concentrazione di inquinanti è destinata a salire. In città la centralina peggiore è quella di via Giardini, mentre in provincia comanda Carpi con 12 sforamenti contro gli 11 di Mirandola.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche