Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:08

TASSE: ABOLITE IMU E TASI, PER I MODENESI AUMENTA LA TARI

Presentato il bilancio 2016 del Comune: la tassa sui rifiuti sale dell1,5%. Le mancate entrate derivanti dagli immobili compensate integralmente dallo Stato


Nel 2016 i modenesi dovranno sopportare un nuovo aumento della tassa sui rifiuti, ma con l’abolizione di Tasi e Imu sulla prima casa, potranno anche beneficiare di un taglio sul prelievo fiscale pari a 19 milioni di euro. Sono questi i dati più significativi che emergono dal bilancio di previsione del Comune elaborato dalla giunta Muzzarelli. Nel documento, illustrato dall’assessora Ludovica Carla Ferrari e che dovrà poi passare all’esame del Consiglio comunale, è previsto un rincaro sulla Tari dell’1,5%, pari a 500mila euro. Come nel 2015, l’aumento è determinato dall’alto tasso di evasione che si ha sulla tassa sui rifiuti, spiegabile anche con il crescente numero di famiglie in povertà: in altre parole, il prelievo sale perché in molti non pagano.

Azzerate, invece, come deciso dal Governo, le imposte sulla prima casa, che per il Comune di Modena significano 19 milioni di entrate in meno: soldi che, comunque, verranno compensati integralmente dallo Stato con maggiori contributi. Nel 2016 la spesa corrente del Comune diminuirà di 3 milioni di euro. Sono previsti inoltre 44 milioni per gli investimenti, tra cui spicca il progetto dell’ex Amcm. Sulla sempre più pressante questione sicurezza, infine, il sindaco Muzzarelli annuncia nuove telecamere in città e sollecita il Governo a sbloccare le assunzioni di 15 nuovi agenti di Polizia Municipale.

Ai nostri microfoni Ludovica Carla Ferrari, Assessora comunale Bilancio

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche