Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 17:16

COMPLANARINA, VIA LIBERA MA PIOVONO LE CRITICHE

Il Consiglio di Modena dà parere favorevole con riserva. Le opposizioni: “Opera fondamentale, ma questo progetto ha troppe falle”. Il 28 gennaio la Conferenza dei Servizi


Dal Consiglio comunale di Modena via libera con riserva alla ‘complanarina’, la strada che collegherà la tangenziale con il casello dell’autostrada di Modena Sud. Dopo un lungo dibattito – condito dall’arringa del sindaco Muzzarelli – l’assemblea dà parere favorevole al progetto di Autostrade per l’Italia, ma vota anche all’unanimità l’emendamento critico presentato dal consigliere Marco Chincarini (gruppo Per Me Modena), che impegna a verificare possibili alternative in sede di Conferenza dei Servizi. Tutti sono d’accordo sul fatto che l’opera sia necessaria, ma secondo le opposizioni questo progetto – una lingua d’asfalto tra Cantone del Mugnano e San Donnino – presenta diverse falle. Dal passaggio del tracciato sul giardino di Villa Lonardi, terreno vincolato dalla Soprintendenza che non risulta informata, al mancato espletamento della Valutazione di Impatto Ambientale, aspetto su cui pende un ricorso davanti al Tar presentato dai residenti della frazione La Busa. Nodi che, secondo le minoranze, paradossalmente potrebbero far slittare ulteriormente la realizzazione di una infrastruttura attesa da anni.

La Conferenza dei Servizi è convocata tra meno di una settimana, il prossimo 28 gennaio. Ci sarà anche la Soprintendenza, che dunque potrebbe imporre un alt. L’obiettivo di società Autostrade, che finanzierà l’opera, è partire con i lavori nel 2017. Sempre che il Tar non rovini i piani.

Ai nostri microfoni Andrea Galli, Capogruppo FI Consiglio comunale e Gabriele Giacobazzi, Assessore comunale Lavori Pubblici

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche