Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 21:13

PROMOZIONI E SALDI, CHE CONFUSIONE

Martedì prossimo parte la stagione invernale dei saldi a Modena. Secondo Confesercenti l’ambito resta però da regolamentare, perché sono ancora troppe le promozioni che anticipano gli sconti.


Prima dell’arrivo della calza della Befana previsto per il 6 gennaio, a Modena sarà tempo di saldi. C’è attesa dunque per il via del periodo delle occasioni previsto per il 5 gennaio, dove si potrà trovare ampia disponibilità di capi d’abbigliamento di stagione e calzature, complice fino ad ora un inverno decisamente mite. Confesercenti Modena, in una nota, si augura che i primi due mesi del 2016  possano rappresentare una concreta boccata d’ossigeno per il settore dopo anni di comprovate difficoltà economiche contrassegnate da cali a doppia cifra. Gli imprenditori praticheranno sconti sostenuti anche del 40% per recuperare un periodo, condizionato come dicevamo da un clima piuttosto bizzarro. L’associazione non fa previsioni, ma qualche affare in più è destinato a farlo chi partirà con ribassi elevati superando anche il 50% di sconto. I saldi possono essere un buon momento di lavoro per gli esercenti, come pure una buona occasione d’acquisto per i consumatori, solamente però nel rispetto delle regole. E su quest’ultimo punto Confesercenti chiede di fare chiarezza:  il settore vive una situazione, tra promozioni e svendite con oscillazioni di sconto dal 30% al 50%, 12 mesi l’anno. Ragioni che raffreddano l’attesa delle vendite di fine stagione, quando già in anticipo esiste la possibilità di scegliere tra numerose opportunità. A causa di questa situazione, spiega l’associazione, serve al più presto un intervento di  regolamentazione perché non ci sia una corsa impari tra le piccole medie imprese del commercio e la grande distribuzione. I saldi di fine stagione, conclude Confesercenti, aiutano a sostenere sia i bilanci dei negozi che hanno risentito di una calo delle vendite, sia di quelle famiglie strette dalla crisi economica: per questo bisogna riflettere sull’effetto positivo del periodo degli sconti, che deve rimanere un’importante opportunità per il commercio e per i consumatori.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche