Lunedì 05 Dicembre 2016 | 15:29

SALUTI AL 2015: IL FILM DELL’ANNO

Oggi è il giorno dell’addio al 2015, ripercorriamo in sintesi gli eventi clou dell’anno


Un anno intenso il 2015 per Modena che comincia però a gennaio con una triste vicenda: si aggravano le condizioni di Monsignor Antonio Lanfranchi. Il 17 febbraio arriva la triste notizia con l’annuncio della morte del Vescovo. Modena lo abbraccia il giorno dei funerali dove arriva anche il messaggio di Papa Francesco che ricorda Don Antonio come un uomo generoso. A inizio febbraio a Modena l’arrivo di Big Snow, con la sua intensa nevicata, provoca forti disagi in città, ma soprattutto in Appennino dove sono tante le abitazioni a rimanere senza luce per giorni. Febbraio però è anche il mese dell’evento per festeggiare il compleanno di Mirella Freni con il pubblico del teatro Pavarotti in piedi ad applaudirla nel giorno esatto delle sue 80 primavere, proprio sul palco che la vide debuttare sessant’anni fa nella ‘Carmen’. Anche marzo per la città è un mese importante: il Giudice Antonio di Matteo, diventa cittadino onorario di Modena. Durante la cerimonia in Municipio viene definito un simbolo dell'Italia che non si arrende alla violenza delle mafie e reagisce. Il mese di aprile lo regaliamo allo sport, perché il 28 la favola diventa realtà: con quattro giornate di anticipo, il Carpi è in serie A. Nella trentottesima giornata della serie B, la squadra di Castori pareggia con il Bari e festeggia la matematica promozione. Un risultato storico per la città di circa 70.000 abitanti e per un club che dalla serie C ha saputo arrivare fino al massimo campionato. Maggio è il mese dell’apertura di Expo e tra le iniziative a Modena come non segnalare l’inaugurazione della Casa Museo di Luciano Pavarotti, in passato aperta al pubblico solo in occasioni speciali. E a visitare l’abitazione del Maestro, arriva anche Matteo Renzi, il Premier accompagnato da Nicoletta Mantovani e dalle istituzioni, rimane affascinato dalle stanze della casa trasformata in museo. Il 29 maggio è invece il giorno, a tre anni dal terremoto che l’aveva costretta a chiudere, dell’ufficiale riapertura della Galleria Estense alla presenza del ministro alla Cultura Franceschini. A giugno, dopo lo spavento dei play out, per i tifosi del Modena arriva la gioia per la salvezza della squadra canarina che dopo aver pareggiato 1-1 in casa contro la Virtus Entella e, grazie al miglior piazzamento in classifica, dopo il 2-2 dell'andata, mette la parola fine a un campionato travagliato. Domenica 13 settembre è un’altra data importante per la città della Ghirlandina: Don Erio Castellucci prende ufficialmente possesso della Diocesi di Modena-Nonantola. Folla in Duomo per il nuovo Vescovo, anche proveniente da Forlì dove lascia un ricordo indelebile. Settembre è anche il mese legato al ricordo di Luciano Pavarotti. Nel giorno dell’ottavo anniversario della sua morte, Piazza Grande è gremita per il concerto di Massimo Ranieri, presentato da Simona Ventura. Il 17 settembre Modena vive un episodio storico: il primo vertice di stato in città. L’occasione è l’incontro in accademia tra il premier Renzi e il presidente francese Francois Hollande.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche