Domenica 11 Dicembre 2016 | 10:54

GIUNTA-BONACCINI A MODENA: LUCI E OMBRE

Tour modenese della Giunta Regionale dell'Emilia Romagna, capeggiata dal presidente Bonaccini, oggi in provincia di Modena: sanità, scuola e lavoro tra i temi del bilancio di fine anno. Ma ci sono ancora molti settori che non vanno


I 112 posti letto tagliati tra Baggiovara-Policlinico e ospedale di Sassuolo in cambio di liste d'attesa più veloci, maggiori finanziamenti per la sicurezza nelle scuole (e la creazione di una nuova scuola primaria alla Sacca), la disoccupazione che sta calando (secondo il discutibile punto di vista della Regione), 160 milioni di euro confermati per la ricostruzione pubblica post-terremoto, il referendum per l'ospedale di Mirandola che non ha raggiunto di poco il quorum, l'appennino tosco emiliano che è diventato riserva dell'Unesco, qualche spruzzata polemica sugli investimenti al Palapanini: tra luci ed ombre, ecco alcuni degli argomenti della conferenza stampa di fine anno del presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, oggi insieme alla sua giunta nella giornata trascorsa in provincia di Modena. Soprattutto sul tema dei posti letti in meno, ci sarebbe qualcosa da ridire, visto che la regione li considerava 'in eccesso', legati all'utilizzo del day hospital, giornata intensa, quindi. In mattinata, la visita all'istituto Spallanzani di Castelfranco, a mezzogiorno l'incontro con la stampa in Municipio a Modena, gomito a gomito con il sodale Muzzarelli e la premiazione del Modena Volley per la conquista della Supercoppa, quindi una capatina al Museo Ferrari, toccata e fuga a Pavullo, incontro a porte chiuse con i sindaci della provincia e, infine, stasera, appuntamento a Carpi, al Palazzo dei Pio, per la presentazione della Legge sulla Memoria del '900 in Emilia-Romagna, a cura della Fondazione Fossoli, Una giornata intensa, chissà anche se proficua.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche