Sabato 03 Dicembre 2016 | 07:45

PETIZIONE CONTRO I BOTTI DI CAPODANNO

In vista del Capodanno, un gruppo di cittadini modenesi ha lanciato una campagna contro botti e petardi


Una petizione contro i botti di capodanno potrebbe arrivare nelle prossime settimane sul tavolo del sindaco Giancarlo Muzzarelli. Un gruppo di cittadini modenesi ha infatti lanciato una campagna contro lo scoppio di petardi e fuochi d’artificio che invita a scrivere una e-mail al sindaco, tramite il sito del Comune. “Il divieto c’è già e l’anno scorso non è andata malissimo – riconoscono i promotori dell’iniziativa – ma ci sono zone della città, come il parcheggio di via Emilia Ovest davanti al Parco Ferrari, dove continuano a essere esplosi botti pericolosi, complici anche i pochi controlli al di fuori del centro storico”. “Il prossimo Capodanno, oltretutto – osservano i cittadini – sarà molto particolare e delicato, dati gli ultimi eventi accaduti nel mondo e in Europa e le persone son molto sensibili a determinati accadimenti”. I promotori della campagna contro i petardi ricordano i “danni fisici, anche di rilevante entità, sia a carico di chi li maneggia, sia di chi viene fortuitamente colpito”, per non dire delle “serie conseguenze negative che si possono determinare anche a carico degli animali domestici”. Ma si parla anche di “danni economici, per il rischio di incendio ad automobili e cassonetti”. Attualmente il divieto di utilizzo di artifici pirotecnici è circoscritto a piazza Grande e attorno a Duomo e Ghirlandina, oltre che nelle piazze Roma, Mazzini, Matteotti, XX settembre e largo Sant’Agostino. I cittadini chiedono che l’ordinanza estenda lo stop a tutto il territorio del Comune di Modena.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche