Sabato 10 Dicembre 2016 | 19:28

NARDINI: DA ADESSO IN CAMPO 30 UOMINI PRIMA DI 30 GIOCATORI

L'intervista integrale al centrocampista del Modena


Nardini è fiducioso: ci lasceremo alle spalle questo brutto momento. Il centrocampista del Modena, ha parlato con la stampa del difficile momento dei canarini, dopo la sconfitta, nell’importante match per la salvezza con l’Entella.

Come uscire da questo periodo?

“E’ vero il momento non ci gira bene e a dirlo sono i risultati, ma le prestazioni non sono mancate. Con tutte le squadre abbiamo dimostrato di giocarcela alla pari, quindi sono fiducioso anche per le prossime gare. Ora dobbiamo imparare dai nostri errori, pensando che c’è tempo per recuperare, quindi dobbiamo stare tranquilli e fare quello che ci chiede il mister. Sono certo che abbiamo capito una cosa, da adesso dovranno scendere in campo 30 uomini, prima di 30 giocatori”

Per sbloccare le partite, bisogna sfruttare meglio gli episodi. Ci vuole maggior cattiveria, in termini di concretezza?

Si’, questo è sicuro. La concretezza è la parola giusta, perché troppe volte diamo le cose per scontato, sia dietro che davanti”.

I tifosi cosa vi hanno chiesto dopo il match al Braglia.

Io ho chiesto qualcosa a loro, di starci vicino perché abbiamo delle partite importanti davanti. E’ giusto che al novantesimo, se è il caso, si possa fischiare, ma prima serve il loro aiuto, perché il Braglia sia una bolgia spingendoci verso i tre punti

Ora affrontate il Perugia, una squadra in salute.

Non erano partiti bene, ma ora sono in netta crescita. Sono certo però che faremo una buona gara, perché come dicevo prima possiamo giocarcela con tutti

Vista la classifica difficile, bisogna lavorare anche sul morale?

Non la guardiamo: sappiamo che possiamo fare meglio! Dobbiamo guardare partita dopo partita senza pensare alla posizione in classifica, solo così potremo risalire”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche