Martedì 06 Dicembre 2016 | 06:49

DERBY: REBUS MODULO NEL CARPI, INCOGNITA CANNAVARO NEL SASSUOLO

Questo pomeriggio i biancorossi hanno svolto una partitella in famiglia, mentre i neroverdi hanno sostenuto un test contro la Primavera. Prosegue la preparazione alla sfida di domenica


Tre giorni al derby e tante, anzi tantissime incognite ancora senza soluzione. Il Sassuolo ha proseguito la propria marcia di avvicinamento alla sfida con i biancorossi effettuando una partitella al Ricci contro la Primavera, nel corso della quale mister Di Francesco ha più volte fermato il gioco per dare istruzioni alla propria squadra. Ancora fermi Cannavaro, Terranova e Floro Flores, la cui presenza a questo punto non è più così scontata come sembrava esserlo nei giorni scorsi. In difesa, accanto ad Acerbi, è stato provato Ariaudo, pronto ad indossare la sua prima maglia da titolare della stagione nel caso in cui Cannavaro e Terranova non dovessero riuscire a recuperare. Inizia ad apparire come certezza, invece, la presenza nell’undici iniziale di Pellegrini e Falcinelli, che Di Francesco sta provando sin dall’inizio della settimana assieme ai titolari: il centrocampista scuola Roma andrebbe a prendere il posto di Duncan in quello che per lui sarebbe il debutto assoluto con la maglia neroverde, l’attaccante invece si riprenderebbe il posto al centro dell’attacco dopo averla lasciato a Floccari contro la Juventus e a Defrel contro Milan e Udinese. Tra i neroverdi, rispetto ad Udine, ci saranno anche i rientri preannunciati di Peluso, Magnanelli e Sansone.

In casa Carpi, invece, Castori deve ancora sciogliere i dubbi legati al modulo: difficile che il tecnico marchigiano ritorni ad impiegare quel 3-5-2 che aveva contraddistinto le sue prime gare alla guida dei biancorossi in serie A, prima del momentaneo esonero, più facile invece che prosegua sulla strada intrapresa da Sannino, ovvero un 4-3-3 pronto a diventare 4-5-1 in fase difensiva: fu questo il modulo che l’anno scorso fece le fortune dei biancorossi, assieme alla variante del 4-4-1-1 che nella sostanza era assai simile. Con Borriello ancora squalificato, a meno che il ricorso dei biancorossi domani non venga accolto, e con Mbakogu che ancora lavora a parte assieme ai lungodegenti Martinho e Iniguez, per il ruolo di prima punta il ballottaggio è ridotto a due soli nomi, Lasagna e Wilczek. Nel reparto avanzato dovrebbe esserci anche Matos. Sicuro assente nel derby sarà Spolli, uscito per un problema al ginocchio in occasione della sfida con il Verona.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche