Domenica 11 Dicembre 2016 | 03:09

CITTADINI CHE SPARANO AI LADRI, PARLA IL PROCURATORE

La reggente di Modena Lucia Musti: “I cittadini hanno ragione ad aver paura, ma non possono reagire in questo modo: la Costituzione prevede automaticamente l’apertura di un’inchiesta”


Il procuratore capo di Modena, Lucia Musti, interviene nella polemica sui cittadini armati che non esitano a sparare contro chi viola la loro proprietà. “L’apertura dell’inchiesta a carico di chi reagisce aprendo il fuoco e inevitabile”, sottolinea il magistrato. Il dibattito si è infiammato, in tutto il Paese, dopo il caso del pensionato di Milano che ha ucciso con un colpo di pistola un ladro che si era introdotto nella sua abitazione. Una scena che si è quasi ripetuta, un paio di giorni fa, a Rolo, in provincia di Reggio Emilia, dove sempre un pensionato ha sparato dalla finestra ai malviventi che avevano appena derubato la tabaccheria situata sotto il suo appartamento.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Croll

    26 Ottobre 2016 - 11:11

    E perché no? Vecchio filmato, ma situazione sempre attuale. Una intrusione in una proprietà privata con persone presenti dev'essere considerata come tentato omicidio, non tentato furto. Quindi, la difesa è legittima, sempre. se la legge non lo prevede, si cambia. Altra cosa se si segue il ladro e gli si spara fuori dalla casa. In questo caso è un probabile eccesso di difesa.

    Rispondi

i più letti

Ti potrebbe interessare anche