Domenica 04 Dicembre 2016 | 19:18

CPL: SEQUESTRATI 8 IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN PUGLIA

e vicende finite nel mirino della Procura di Modena e della Guardia di Finanza di Bari: nel mirino degli inquirenti il meccanismo per ottenere contributi pubblici


Truffa aggravata allo scopo di ottenere erogazioni pubbliche, falsità ideologica e associazione a delinquere. Sono queste le ipotesi di reato al centro dell’operazione ‘Apollo d’oro’, che vede nuovamente al centro della bufera la Cpl Concordia. Dopo i filoni sulle presunte tangenti a Ischia e sui presunti rapporti con il clan dei Casalesi, la Procura di Modena ora indaga – a braccetto con la Guardia di Finanza di Bari – su tutt’altre vicende: nel mirino i contributi ottenuti da dieci società riconducibili alla Cpl per la gestione di una serie di impianti fotovoltaici nei Comuni di Turi e Noci, in provincia di Bari. Secondo gli inquirenti, il colosso cooperativo di Concordia avrebbe approfittato della complessità normativa che regola la materia per accaparrarsi gli incentivi. Per la costruzione di un impianto fotovoltaico sono previsti specifici iter autorizzativi: fino a 1 megawatt è sufficiente una semplice comunicazione al Comune, sopra è necessario il via libera della Regione, più complicato da ottenere. Ebbene, nel mirino dei pm sono finiti otto impianti costruiti a partire dal 2007: teoricamente indipendenti l’uno dall’altro e intestati a società diverse, ma in realtà tutti riconducibili alla Cpl e confinanti tra loro. Ciascuno – preso singolarmente – è di potenza inferiore al megawatt, in modo da ottenere facilmente il via libera a costruire. In pratica l’impianto era uno solo e la potenza complessiva in mano a Cpl di gran lunga superiore al megawatt. Ovviamente i contributi pubblici si ottengono in proporzione all’energia prodotta e in questo modo, secondo gli inquirenti, la cooperativa avrebbe messo le mani su 16 milioni di euro. Che ora sono stati posti sotto sequestro, così come i relativi campi fotovoltaici. Le persone indagate sono in tutto 14: tra queste, l’ex presidente di Cpl Roberto Casari e gli ex dirigenti Maurizio Rinaldi, Claudio Bonettini e Fabrizio Tondelli.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche