Venerdì 02 Dicembre 2016 | 19:00

CATTIVI ODORI A CAMPOGALLIANO: VIA ALLA RACCOLTA FONDI

Sul caso dei cattivi odori percepiti a Campogalliano, a breve partirà una raccolta fondi per effettuare rilevazioni dell'aria. Si tratta di un’iniziativa privata dei cittadini. Sul caso è intervenuto il gruppo Forza Italia Giovani di Modena


Tiene banco il caso dei cattivi odori a Campogalliano. L’Arpa ha emesso una nota dove spiega che allo stato attuale risulta difficile l'identificazione puntuale dell'origine del problema. Sul tema è intervenuta Valentina Mazzacurati, responsabile provinciale Forza Italia Giovani di Modena che contesta le dichiarazioni dell'amministrazione che sulla problematica è intervenuta riportando i risultati delle ricerche. Secondo la Mazzacurati moti cittadini hanno chiamato Arpa, nelle scorse settimane, allarmati dalle emissioni di natura ignota, ma vere e proprie rilevazioni non sono state fatte. Per tentare di dare una risposta concreta a questa situazione si è formato un Comitato di cittadini, che presto darà il via ad una raccolta fondi per effettuare rilevazioni dell'aria, in forma privata, alla ricerca dunque delle sostanze inquinanti che provocherebbero i cattivi odori. Per la responsabile provinciale Forza Italia Giovani di Modena, ancora una volta, i cittadini dovranno sobbarcarsi l'onere di fare da soli, per risolvere un problema serio che li affligge. Una volta raccolta la somma necessaria, il Comitato affiderà ad un'azienda specializzata e certificata l'analisi dell'aria a Campogalliano, per cercare di comprendere cosa crea le esalazioni e di che sostanze si tratta e, qualora fosse confermato che si tratti di esalazioni nocive per la salute, il gruppo di cittadini valuterà la possibilità di dare il via ad azioni legali. Nel frattempo Valentina Mazzacurati chiede all'amministrazione di ripristinare la centralina in via Kennedy, che dimostrava lo sforamento dei limiti di inquinamento.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche