Martedì 06 Dicembre 2016 | 06:55

COL SOLE IN FRONTE: QUESTA SERA MODENA CELEBRA LUCIANO PAVAROTTI

Ad otto anni dalla scomparsa del Tenorissimo, questa sera in piazza Grande si svolgerà l'atteso concerto gratuito con protagonisti Massimo Ranieri e Vittorio Grigolo. Un concerto che apre un lungo calendario d'iniziative


Sono già trascorsi otto anni da quando la musica di tutto il mondo ha perso il Maestro, quel Luciano Pavarotti che ancora oggi è una vera e propria icona, da New York a Tokyo.
Per ricordarlo, questa mattina il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, assieme ai rappresentanti del Comune di Castelnuovo Rangone, ha deposto una cesta di fiori ai piedi della tomba del tenorissimo nella cappella di famiglia.
Nell'anniversario delle sua scomparsa, però, a poco più di un mese dalla data in cui il Maestro avrebbe compiuto ottant'anni, Modena ha deciso di ricordarlo in grande stile per sigillare ancora di più un legame indissolubile ed indiscusso in tutto il mondo come quello tra la nostra città ed il tenorissimo.
'Voglio vivere così, col sole in fronte': è questo il titolo del grande concerto che, questa sera a partire dalle 21, in piazza Grande, vedrà protagonista Massimo Ranieri e sarà improntato sulla gioia di vivere e sul carattere solare che ha contraddistinto Luciano Pavarotti sino al suo ultimo giorno di vita.
Condotto sul palco da Simona Ventura, il programma della serata sarà particolarmente incentrato sui classici della canzone napoletana e sulle sempreverdi melodie italiane che proprio Luciano Pavarotti ha reso celebri in tutto il mondo.
Non mancheranno duetti a sorpresa e ricordi goliardici e toccanti al tempo stesso, come il video in cui il maestro è ripreso assieme al padre Fernando mentre cantano 'Ghirlandeina'.
Oltre al già citato Massimo Ranieri protagonista della serata sarà anche il giovane tenore Vittorio Grigolo, che proprio Pavarotti tenne a battesimo e che oggi è riconosciuto come uno dei più affermati tenori internazionali, accompagnati dall'orchestra dell'Opera Italiana, diretta dal maestro Paolo Andreoli, e ad alcuni giovani talenti selezionati dalla Fondazione Pavarotti.
Il concerto sarà ad ingresso gratuito ma fino ad esaurimento posti, con i cancelli aperti dalle partire dalle 19,30 per gli oltre mille posti a sedere.
Il concerto di questa sera apre, sostanzialmente, il lungo calendario di iniziative in ricordo di Luciano Pavarotti che dal percorso espositivo realizzato nel ridotto del teatro comunale, visitabile fino al 31 ottobre, porterà al grande concerto del 12 ottobre, con il Maestro Riccardo Muti che dirigerà l'orchestra Cherubini in quello che sarebbe stato l'ottantesimo compleanno di Big Luciano

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche