Domenica 04 Dicembre 2016 | 15:14

SASSUOLO E CARPI, SOSTA DI CAMPIONATO UTILE PER TANTI MOTIVI

I biancorossi avranno più tempo per gustarsi la prima vittoria in serie A e lavorare con il nuovo tecnico Sannino, i neroverdi dovranno riordinare le idee dopo il primo ko stagionale a Empoli e provare a recuperare Berardi.

SASSUOLO E CARPI, SOSTA DI CAMPIONATO UTILE PER TANTI MOTIVI

Mai sosta di campionato fu più benedetta come quella che in questo fine settimana permetterà a Carpi e Sassuolo di ricaricare le batterie, prima di tornare in campo nell’ottava giornata di serie A in contemporanea, alle 15 di domenica 18, rispettivamente contro Atalanta e Lazio. I biancorossi avranno una settimana in più per potersi gustare la prima storica vittoria in serie A conquistata sabato scorso contro il Torino e soprattutto per lavorare con il nuovo tecnico Giuseppe Sannino, che intende sfruttare questi giorni di lavoro per iniziare a dare la propria impronta ad una squadra comunque già portata al successo senza stravolgimenti di carattere tecnico tattico. Il Carpi si è rimesso al lavoro oggi al Cabassi effettuando una doppia seduta di allenamento e lo stesso farà domani. Per testare gli ulteriori progressi fatti sotto la gestione Sannino capitan Zaccardo e compagni saranno poi impegnati venerdì pomeriggio in una amichevole a Nuova Gorica contro la formazione locale, che milita nella massima serie slovena. In casa Sassuolo, invece, la sosta di serie A dovrà servire soprattutto ad analizzare la sconfitta di Empoli, la prima in stagione, per capire cosa non abbia funzionato in Toscana e ritrovare quello spirito di chi deve lottare per salvarsi che ha sin qui fatto le fortune dei neroverdi. A tenere banco è anche la situazione degli infortunati: Domenico Berardi è rientrato in città ieri, dopo essere stato costretto a rinviare nuovamente il proprio debutto in Nazionale, ed ha subito iniziato un programma di lavoro specifico per provare a risolvere in tempi brevi il problema muscolare all’adduttore della coscia sinistra che gli aveva impedito di giocare ad Empoli, facendogli perdere anche il debutto in azzurro. Sotto osservazione anche Francesco Acerbi e Sergio Floccari, anche loro costretti a saltare le ultime gare per infortunio: il difensore è alle prese con un problema alla schiena che lo staff medico neroverde conta possa aver smaltito per la ripresa del campionato, mentre l’attaccante ha accusato una distrazione muscolare e non è ancora sicuro di essere disponibile per la sfida dell’ex contro la Lazio. Alla ripresa degli allenamenti di oggi erano assenti Vrsaljko, Duncan, Pellegrini e Fontanesi, impegnati con le rispettive nazionali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche