Giovedì 08 Dicembre 2016 | 17:02

SASSUOLO, BERARDI PRONTO AL RIENTRO DA TITOLARE

Domenica al Mapei Stadium arriverà il Chievo in quello che a tutti gli effetti sarà un big match tra le due sorprese di questo avvio di campionato. Per provare a continuare a volare i neroverdi potranno contare su un’arma in più.

SASSUOLO, BERARDI PRONTO AL RIENTRO DA TITOLARE

Domenico Berardi è pronto: dopo aver riassaggiato il campo in due spezzoni di gara contro Roma e Palermo, l’attaccante calabrese si candida a rientrare tra i titolari nella sfida di domenica al Mapei Stadium con il Chievo, un big match tra le due sorprese di questo avvio di campionato capaci di occupare terzo e quarto posto della classifica. Un recupero preziosissimo per mister Di Francesco, che nel mese di assenza per infortunio della propria stella ha però trovato la grande risposta di tutti gli altri attaccanti. Da Sansone a Floro Flores, da Defrel a Floccari fino a Politano e anche Falcinelli, che pur non essendo andato a segno in campionato ha servito l’assist per il gol vittoria nel match inaugurale con il Napoli oltre ad aver segnato una delle due reti nel successo per 2-0 in Tim Cup con il Modena. Il Sassuolo, insomma, ha vinto la Berardi-dipendenza come meglio non avrebbe potuto, dimostrando di essere maturato a tutti gli effetti. Le statistiche, infatti, sottolineavano come senza l’attaccante calabrese, il capocannoniere delle prime due stagioni disputate in serie A, i neroverdi perdessero la loro principale risorsa in termini di gol, assist e vittorie. Tutto dimenticato, come dimostra il miglior avvio di sempre da quando il Sassuolo calca i grandi palcoscenici del calcio nazionale, ed ancora tutto più gustoso e stimolante, perché con il rientro di Berardi ci si chiede fin dove possa spingersi la formazione di Di Francesco. La prima risposta arriverà alle 15 di domenica, quando contro il Chievo il Sassuolo avrà la possibilità di piazzare un altro colpo molto importante, se si considera che in calendario c’è anche lo scontro tra le prime due della classe, Inter e Fiorentina. E Berardi, che si ripresenterà in campo nell’inedita veste di unico attaccante a non aver ancora segnato, avrà tanta voglia di mettere anche la propria firma per continuare a far volare i neroverdi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche