Sabato 03 Dicembre 2016 | 16:40

CARPI E LE CERTEZZE DELL’ATTACCO

Alla vigilia del doppio impegno ravvicinato con Fiorentina e Napoli il Carpi può contare su un particolare feeling con la porta: 5 reti segnate in 3 giornate fanno dell’attacco biancorosso il quarto migliore della serie A.

CARPI E LE CERTEZZE DELL’ATTACCO

Tre partite giocate e tre diverse coppie d’attacco. Fabrizio Castori sta cercando le alchimie giuste per il suo reparto offensivo, ma le sfide con Sampdoria, Inter e Palermo hanno già dato risposte incoraggianti. Se la difesa è ancora traballante e con 9 reti incassate, dunque 3 di media a gara, è la peggiore della serie A, davanti il Carpi viaggia a medie da alta classifica. Con 5 reti segnate, quasi 2 a partita, i biancorossi vantano il quarto miglior reparto del campionato, meglio dell’Inter capolista a punteggio pieno, che di reti ne ha segnate 4, meglio di Palermo, Fiorentina e Lazio, oltre a Napoli e Juve, e allo stesso livello della Roma. Solo Sampdoria, Chievo e Torino sono andate a segno con maggiore frequenza, anche se ben 5 delle 9 reti segnate dai blucerchiati sono arrivate proprio contro il Carpi. Cinque gol con cinque diversi marcatori, un dato che conferma la grande possibilità di scelta per il tecnico marchigiano. A Genova Castori aveva scelto Lazzari alle spalle di Lasagna nel 4-4-1-1, con l’Inter nel nuovo 3-5-2 c’era Matos assieme a Wilczek, a Palermo al fianco del brasiliano ex Fiorentina ha invece debuttato Mbakogu. Ma le risposte positive sono arrivate anche da chi è subentrato, a partite da Di Gaudio in rete con l’Inter fino ovviamente a Borriello, cui sono bastati 50 secondi per tornare al gol 2 anni dopo. Domenica con la Fiorentina potrebbe toccare ancora a Matos e Mbakogu, ma Castori sa che in attacco ha tante cartucce da poter sparare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche