Domenica 11 Dicembre 2016 | 03:10

SASSUOLO, DEBUTTO DA SOGNO: NAPOLI AL TAPPETO

Storica prima volta per i neroverdi, che mai aveva ottenuto un successo nella prima giornata di serie A. Battuto il Napoli, ma Berardi esce per infortunio.

SASSUOLO, DEBUTTO DA SOGNO: NAPOLI AL TAPPETO

Primi per una notte, anzi, per una settimana, davanti a Juventus, Roma e Milan. Una novità assoluta per il Sassuolo in serie A e poco importa che questo accada dopo appena una giornata di campionato, perché i neroverdi delle ultime stagioni erano abbonati alle partenze ad handicap. Nei suoi due primi due campionati di serie A, la formazione di Eusebio Di Francesco aveva conquistato il primo successo soltanto all’ottava giornata; in questo terzo, nonostante l’avversario più forte sin qui affrontato in tutti i debutti, è subito arrivato un colpo da tre punti. E che colpo! Il Sassuolo ha infatti battuto in rimonta il Napoli di Maurizio Sarri: squadra che sarà ancora un “cantiere aperto”, come l’ha definita il proprio tecnico, ma che è pur sempre avversaria blasonata e soprattutto di caratura europea, seguita da più di 4mila tifosi al debutto e di certo non abituata a false partenze. Sarri se l’è presa anche con il campo del Mapei Stadium, definendolo pessimo, ma la realtà è che il suo Napoli è durato poco più di 10 minuti, agevolato dalla rete dell’immediato vantaggio firmata da Hamsik. Poi gli azzurri sono stati sovrastati dal Sassuolo, a tratti straripante. Il genio di Berardi ha innescato Floro Flores per l’1-1, mentre il gol vittoria firmato da Sansone è stata un’azione tutta propiziata dai subentrati, con Politano e Falcinelli a rifinire. Convincente anche la “prima” di Defrel nel ruolo di falso nueve dopo un inizio di gara un po’ difficile, al pari di quello della squadra: solo un superlativo Reina ha negato al francese la gioia del gol. Tante buone indicazioni per mister Di Francesco, insomma, in vista del derby con il Bologna di sabato, prossimo impegno di campionato, con la sola nota negativa legata al problema muscolare che ha costretto Berardi a lasciare il campo dopo un’ora di gioco.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche