Sabato 03 Dicembre 2016 | 14:37

Terremoto in Ferrari

Il direttore sportivo Massimo Rivola non si è presentato a Barcellona e quindi non sarà al muretto

Terremoto in Ferrari

Ancora non chiare le cause di una decisione tanto clamorosa quanto traumatica per un ambiente che aveva da poco recuperato la sua serenità. Stando a quanto è stato possibile ricostruire non sarebbero però motivi di ordine sportivo. Insieme a Rivola sono stati sospesi altri due membri del team, il responsabile della logistica e il cuoco.
Tutte e tre le persone interessate dal provvedimento inatteso preso da Maurizio Arrivabene non sono dunque presenti a Barcellona, dove la Ferrari cercherà di avvicinarsi ulteriormente alle Mercedes.

Rivola - la cui stella era brillantissima ai tempi di Fernando Alonso e Stefano Domenicali di cui era personale amico e si era invece un po' oscurata con l'arrivo di Marco Mattiacci - era stato scelto come uomo di riferimento all'interno del team da Sebastian Vettel, con il quale aveva collaborato ai tempi della Toro Rosso. Arrivato a Maranello, era stato proprio il tedesco a chiedere ad Arrivabene che Rivola non venisse spostato e che anzi assumesse ancor più centralità nel team. Ora l'imprevista burrasca. Le cui cause e i cui effetti sono ancora tutti da decifrare. "No comment" dall'ufficio stampa della Ferrari.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche