Lunedì 23 Luglio 2018 | 02:20

Ospedale di Sassuolo, nuovi direttori per Pediatria ed Endoscopia

Ospedale di Sassuolo, nuovi direttori per Pediatria ed Endoscopia

Due cambiamenti importanti alla ‘guida’ delle Unità Operative di Pediatria ed Endoscopia digestiva dell’Ospedale di Sassuolo S.p.A. Sono già pienamente operativi i nuovi responsabili: Claudio Rota per la Pediatria e Anna Maria Manila Primerano per l’Endoscopia. “Due professionisti di grande esperienza” – sottolinea la Direzione – “che portano valore aggiunto a tutto l’ospedale e alla sua offerta di servizi di alta qualità, che sono punto di riferimento per l’area Sud della provincia di Modena”.

IN PEDIATRIA

L’arrivo di Claudio Rota, dall’Azienda USL di Reggio Emilia, dove era responsabile della Struttura semplice di Terapia Intensiva Neonatale, rappresenta un passaggio importante che segue il pensionamento di Claudio Zanacca, storico coordinatore del reparto sassolese. Rota, specializzato in pediatria, neonatologia e neurologia pediatrica, è stato selezionato dalla Direzione strategica dell’Ospedale di Sassuolo S.p.A. per sviluppare in particolare l’assistenza ai neonati prematuri e consolidare così il ruolo dell’ospedale di Sassuolo come punto di riferimento per le nascite anche pretermine di tutta l’area Sud della provincia modenese. Nato a Modena, Rota vive nel capoluogo di provincia e lavora coi bambini ricoverati in ospedale dal 1987. La sua esperienza di neonatologo intensivista, invece, è iniziata nel 1990 nel reparto di puericultura dell’Università di Parma ed è proseguita in altre analoghe realtà regionali.   

IN ENDOSCOPIA

In Endoscopia, subentra al posto di Lorenzo Medici, che è andato in pensione, Anna Maria Manila Primerano, impegnata finora in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva al Policlinico di Modena, ha maturato tra l’altro una grande esperienza nel settore dell’eco-endoscopia, una modalità recente di approccio alle patologie gastrointestinali che prevede l’utilizzo di tecnologie ecografiche applicate agli strumenti endoscopici. A Sassuolo, Anna Primerano porta la sua professionalità per sviluppare nuove tecniche di endoscopia avanzata (ad esempio polipectomie complesse) e introdurre l’attività di gastroenterologia clinica ancora non presente in ospedale. Nata a Vibo Valentia, oggi vive a Nonantola. In provincia di Modena è arrivata nel 1997. Si è specializzata in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva e in Medicina Interna.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche