Lunedì 22 Aprile 2019 | 18:52

TORRE MAINA: FAMIGLIA MINACCIATA DA 4 BANDITI ARMATI

Notte di terrore: i malviventi, volto coperto e accento dell'Est Europa, sono fuggiti con la cassaforte

TORRE MAINA: FAMIGLIA MINACCIATA DA 4 BANDITI ARMATI

Erano in quattro, avevano il volto coperto, accento dell’Est Europa, armati di pistola. Per un’ora hanno tenuto sotto sequestro i coniugi Fiandri e i loro consuoceri, i signori Montanari, nella villa dove entrambe le coppie abitano, nelle campagne di Torre Maina, al civico 51 di via Sant’Antonio.

La notte di terrore è iniziata poco dopo la mezzanotte: i banditi, forse approfittando di una porta lasciata aperta dai Fiandri per consentire al figlio di rincasare più tardi, hanno fatto irruzione in casa. Agitando le armi, urlando e anche usando violenza fisica, in pochi minuti i malviventi hanno riunito le due famiglie, di età compresa tra i 58 e i 66 anni, e li hanno costretti a rinchiudersi in una camera da letto. Nel frattempo la casa veniva messa a soqquadro.

Dopo un’ora i ladri sono scappati via portando con sé una cassaforte del peso di circa 3 quintali e mezzo, contenente monili d’oro e soldi in contante.

Il signor Carlo Fiandri è conosciuto in tutta la provincia di Modena perché titolare di una nota concessionaria d’auto. Sulla violenta rapina di cui lui, la moglie e i due consuoceri sono stati vittima indagano ora i Carabinieri di Maranello, in collaborazione con il Nucleo operativo di Sassuolo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche