Domenica 04 Dicembre 2016 | 09:05

CASO NOSHEEN: PENE CONFERMATE IN APPELLO

Rifiutò un matrimonio combinato

CASO NOSHEEN: PENE CONFERMATE IN APPELLO

Condanne confermate per il caso Nosheen. E’ arrivata oggi la sentenza della Cassazione sul omicidio choc del 3 ottobre 2010, quando a Novi venne uccisa a colpi di mattone Shahnaz Begum, mentre difendeva la figlia Nosheen dalla furia del padre Ahmad Kan Butt e del figlio maggiore Umair. Motivo dell’aggressione, il no detto dalla ragazza alle nozze combinate dal padre. Nosheen, selvaggiamente picchiata dal fratello, finì in coma ma i medici riuscirono a salvarla. Per quanto accaduto, in primo e secondo grado il padre venne condannato all’ergastolo, il figlio a 20 anni. Pene che la Cassazione oggi ha confermato in pieno per il padre mentre per il figlio ha riconosciuto l’attenuante di aver commesso il delitto perché condizionato. Il giudizio è stato quindi rimandato alla corte d’assise di Bologna, che potrebbe ridurre i 20 anni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche