Venerdì 09 Dicembre 2016 | 06:41

HERA: SCOPRI COME DIFFERENZIARE I RIFIUTI DELLE FESTE

Il Rifiutologo, l'applicazione di Hera fornisce consigli utili su come separare correttamente i rifiuti

HERA: ECCO COME DIFFERENZIARE I RIFIUTI DELLE FESTE

La raccolta differenziata non va in vacanza, per questo motivo il Rifiutologo, l'app di Hera per smartphone e tablet ci aiuta a capire come smaltire correttamente i rifiuti natalizi.

Alla voce 'carte da regalo', il Rifiutologo spiega che la carta argentata da pacchetti va nel cassonetto dei rifiuti indifferenziati, cosi come anche nastri e fiocchi. In questo caso però il consiglio è di riciclarli per altri regali, se non sono danneggiati, in modo da dare comunque una mano all'ambiente.

Gli imballaggi voluminosi in cartone (per esempio le scatole dei giocattoli) devono essere ridotti di volume e conferiti nella carta, sia che si tratti di cassonetti in strada che di raccolta porta a porta mentre per gli imballaggi in plastica o polistirolo vanno nella raccolta della plastica. Se sono di grandi dimensioni (come gli involucri di grossi elettrodomestici), la loro destinazione è la stazione ecologica di Hera.
I sacchetti che contenevano i regali, se di plastica e puliti, posso essere gettati insieme a tutta la plastica. Invece i giocattoli non elettronici (che funzionano senza corrente elettrica), come macchinine o pupazzi, anche se in plastica vanno gettati nell’indifferenziato. Attenzione, però: se sono in buone condizioni possono essere oggetto di raccolte a scopo benefico, per essere rivenduti, magari nei mercatini solidali della città. A Modena, ad esempio, si possono portare ai centri di riuso ‘Edy’ e ‘Tric e Trac’, che si trovano rispettivamente in via Germania 88/s (accanto alla stazione ecologica ‘Archimede’) e in via Nobili 380/a (accanto alla stazione ecologica “Leonardo”, in zona Villaggio Giardino). Per quanto riguarda il vetro può essere riciclato all'infinito, quindi è importante non buttare le bottiglie nell'indifferenziato dopo i brindisi, ma conferirle nelle apposite campane o nei contenitori di raccolta del vetro.
Le luci colorate che hanno decorato alberi, presepi e terrazzi e che non funzionano più diventano invece RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e devono essere consegnate alle stazioni ecologiche. In alternativa, in alcuni punti della città, ci sono i cassonetti intelligenti per la raccolta di questi materiali. Si tratta di cassonetti ultra moderni, che si aprono con la tessera sanitaria e in cui è possibile portare anche piccoli elettrodomestici, giocattoli elettronici e apparecchiature come vecchi cellulari o radio. Nel modenese sono attivi presso alcuni grandi centri commerciali: Conforama (via del Passatore 30 - Campogalliano), Grandemilia (via Emilia Ovest 1480 –Modena), I Portali (Viale dello Sport 50 – Modena), La Rotonda (Via Morane 500/14- Modena).

Gli abeti senza radici, non più trapiantabili, possono essere trasformati in fertilizzante da riutilizzare in agricoltura. Non vanno dunque abbandonati accanto ai cassonetti ma, come segnala il Rifiutologo, possono essere portati alla stazione ecologica oppure gettati nel cassonetto dei rifiuti vegetali (sfalci e potature), dopo essere stati ridotti di volume. Gli alberi in materiale sintetico, invece, vanno nella raccolta indifferenziata. Se sono di grandi dimensioni, vanno consegnati alla stazione ecologica.

Hera ricorda, infine, che in nessun caso i rifiuti vanno abbandonati sul suolo pubblico.

Lo scarso senso civico di chi lascia i rifiuti in strada rappresenta un costo per la collettività, che può essere prevenuto avvalendosi anche del servizio gratuito di raccolta a domicilio degli ingombranti, come mobili, grandi elettrodomestici, divani. Per concordarne il ritiro occorre chiamare il numero 800.999.500, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche