Domenica 04 Dicembre 2016 | 02:57

POLICLINICO: BIMBO NASCE MORTO, DISPOSTA AUTOPSIA

Nei giorni precedenti al parto, la madre si era presentata per due volte in ospedale con dolori ed era stata rimandata a casa. I medici: “Ancora non sappiamo cosa sia successo”

POLICLINICO: BIMBO NASCE MORTO, DISPOSTA AUTOPSIA

Doveva essere il giorno più bello della loro vita, si è rivelato il più brutto. Un Natale drammatico quello appena vissuto da una coppia di genitori modenesi, che la sera del 25 dicembre hanno visto il loro bimbo venire alla luce morto. Per chiarire le cause dell’accaduto è stata disposta l’autopsia. Nei giorni precedenti al parto, la madre, 27 anni, si era presentata due volte in ospedale perché allarmata da alcune contrazioni: “Gli esami – spiegano dal Policlinico – avevano evidenziato che sia mamma che nascituro stavano bene”. Tanto che in entrambe le occasioni la donna era stata rimandata a casa. Il giorno di Natale, in serata, è arrivata la rottura delle acque. Durante il travaglio in ospedale, però, il cuore del bimbo ha improvvisamente cessato di battere e si è dovuta constatare la morte del piccolo. La madre è stata sottoposta a parto cesareo: ora sta bene e nei giorni scorsi è stata dimessa. Per risalire alle cause della tragedia sono stati disposti accertamenti diagnostici ed esami di laboratorio che sono ancora in corso. Dal Policlinico parlano di una gravidanza portata avanti senza complicanze. “Nonostante i grandi passi avanti della medicina e dalla diagnostica – sottolineano dall’Ospedale –, il parto è ancora un momento delicato che può avere, nonostante tutte le precauzioni, un esito infausto”. “Ancora non sappiamo cosa sia successo al piccolo e siamo vicini al dolore della famiglia”, scrive in una nota ufficiale il Policlinico. L’episodio modenese si aggiunge ai 5 casi di donne incinte che hanno perso la vita negli ultimi giorni in diversi ospedali del Nord Italia. Per far luce su queste vicende, il ministro Lorenzin ha inviato ispettori nei nosocomi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche