Domenica 11 Dicembre 2016 | 14:44

MICROCRIMINALITA': DOPPIO ARRESTO DELLA QUESTURA

La cronaca: la polizia ha arrestato, in due operazioni distinte, due stranieri per rapina e furto

MICROCRIMINALITA': DOPPIO ARRESTO DELLA QUESTURA

In meno di 24 ore due arresti della squadra volante di Modena. Si tratta di due stranieri, già noti alle forze dell'ordine. Il primo a finire in manette, ieri mattina intorno alle 9,30, è stato un marocchino 36 anni, già espulso dal territorio italiano, perché fermato con 10 pezzi di parmigiano reggiano dal valore di oltre 100 euro. L'uomo è stato notato da uno degli addetti della sorveglianza che ha avvisato la polizia: sul posto una pattuglia della volante e nel corso della perquisizione gli agenti hanno trovato in tasca allo straniero 500 euro. L'ipotesi è che l'uomo rubasse il parmigiano per poi rivenderlo. Il marocchino è stato arrestato per furto aggravato e falsa attestazione d'identità: nel suo curriculum vanta, infatti, ben 9 alias.

Il secondo arresto è stato effettuato ieri sera intorno alle 19,40. In manette, per rapina, è finito un ghanese di 23 anni. Il giovane, assieme ad un complice che è riuscito a fuggire, aveva rubato un giubbotto e un paio di scarpe dal negozio Zara. A nulla è valso il tentativo dei due stranieri di togliere il sistema anti taccheggio: notati dall'addetto della sicurezza sono stati fermati e mentre uno è riuscito a fuggire, l'altro invece è stato bloccato: nel tentativo di svincolarsi il ghanese ha dato un morso all'uomo procurandogli ferite guaribili in 4 giorni. Lo straniero è stato arresto da una pattuglia volante che nel frattempo era stata allertata da un passante che aveva visto la scena. La merce rubata è stata restituita al proprietario.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche