Sabato 03 Dicembre 2016 | 20:44

MARÒ, INDIA E ITALIA AL LAVORO PER UN PIANO D'AZIONE

India e Italia stanno cercando di venirsi incontro per trovare una soluzione alla vicenda dei due Marò La Torre e Girone, che dura ormai da quattro anni

MARÒ, INDIA E ITALIA AL LAVORO PER UN PIANO D'AZIONE

Il 2016 potrebbe essere l'anno in cui finalmente si potrà mettere un punto al caso Marò. I due paesi coinvolti, Italia e India, starebbero infatti lavorando segretamente per definire un piano d'azione e risolvere una volta per tutte la vicenda dei due fucilieri di marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di aver ucciso due pescatori indiani il 15 febbraio 2012. Sulle pagine del quotidiano The Telegraph si legge che l'eventuale accordo comporterà che ognuna delle parti accetti richieste chiave dell'altra e aggiunge che in ogni caso il negoziato non dovrà interferire con gli aspetti legali del caso. Il tutto non sfuggirà quindi all'esame della Corte suprema indiana e di quella permanente di arbitrato dell'Aja, e gli accordi non avranno natura extragiudiziaria. Tra le condizioni ci sarebbe da parte dell'India l'accettazione della richiesta italiana davanti alla Corte suprema di far rientrare La Torre nel suo Paese, ma l'Italia dal canto suo dovrà ritirare le obiezioni all'adesione dell'India a quattro importanti organismi di controllo delle modalità di esportazione. Sembra inoltre che New Delhi voglia un allentamento delle pressioni esercitate da Roma sull'Unione europea per non accelerare un accordo commerciale con l'India e la garanzia che i due fucilieri vengano rimandati là per un processo qualora la Corte permanente di arbitrato dell'Aja lo richiedesse.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche