Domenica 04 Dicembre 2016 | 07:02

AUSTRALIA, RITIRATE CONFEZIONI DI NUROFEN DAL COMMERCIO

Il provvedimento è stato disposto in seguito a una sentenza emessa dal tribunale federale australiano, perché i prodotti sarebbero distribuiti per mezzo di 'confezioni fuorvianti'

AUSTRALIA, RITIRATE CONFEZIONI DI NUROFEN DAL COMMERCIO

Grane in vista per l'azienda britannica produttrice dei farmaci antidolorifici Nurofen: il tribunale federale australiano ha emesso una sentenza che impone il ritiro dei prodotti analgesici dagli scaffali dei rivenditori del territorio nazionale. A finire sotto la lente di ingrandimento è stata la linea di prodotti Nurofen specific pain che allevierebbe dolori specifici a seconda della variante. In sostanza ogni singolo prodotto sarebbe stato formulato per alleviare un disturbo differente, dai dolori mestruali fino alla comune emicrania. Dalle indagini effettuate sugli antidolorifici appartenenti a questa linea è emerso che  le varianti contenevano l'identico principio attivo nella stessa quantità, cioè 342 gr di ibuprofene lisina, non risultando di fatto farmaci specifici, contrariamente a come venivano dichiarati sulle confezioni. Per le autorità australiane si tratta di pubblicità ingannevole. Ma c'è di più. La seconda accusa fatta al colosso britannico investe direttamente il piano commerciale: il costo di questi farmaci sarebbe di molto superiore a quello di analgesici e antidolorifici aventi una composizione simile. Oltre al ritiro dal commercio dei farmaci la Reckitt Benckiser dovrà provvedere al pagamento di una multa per i costi legali alla commissione australiana per la concorrenza e i consumatori e alla pubblicazione di correzioni inerenti i prodotti sui quotidiani e sul web. Il tribunale federale australiano che ha ordinato i provvedimenti era stato sollecitato già a Marzo dall'autorità australiana per i consumatori. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche