Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 17:14

VATILEAKS, PAPA FRANCESCO: RUBARE E’ REATO

Non si fa attendere la prima dichiarazione di Papa Francesco sullo scandalo Vatileaks2. " io non mi fermo nella mia opera riformatrice", questa la sintesi delle parole del Pontefice, pronunciate subito dopo l'Angelus di questa mattina

VATILEAKS, PAPA FRANCESCO: RUBARE E’ REATO

“Rubare quei documenti è reato. É un atto deplorevole che non aiuta". La prima dichiarazione pubblica di Papa Francesco sullo scandalo Vatileaks 2 arriva appena dopo la chiusura dell’Angelus. Bergoglio sottolinea che era già a conoscenza del contenuto dei documenti trafugati dalla Santa Sede. “Avevamo iniziato delle riforme che stavano già dando dei frutti”, commenta il Pontefice, ribadendo di non essere intimorito dalle voci e dai rumors provocati dallo scandalo. "Voglio dirvi anche - ha aggiunto il Papa, rivolgendosi ai fedeli - che questo triste fatto non mi distoglie certamente dal lavoro di riforma che stiamo portando avanti". Una riforma che, nelle intenzioni di Francesco, ha l'obiettivo di rendere maggiormente trasparenti le politiche finanziarie ed amministrative del Vaticano. Pochi giorni fa il portavoce Padre Lombardi aveva già sottolineato come l'opera di rinnovamento messa in atto dal Santo Padre superi gli inquietanti retroscena trapelati dai documenti trafugati. “Noi siamo oltre gli scandali”: è questa la tesi del Vaticano di fronte a Vatileaks 2.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche