Domenica 04 Dicembre 2016 | 11:12

DRAGHI: RIPRESA REALE IN EU, CRESCITA OCCUPAZIONE BASSA IN USA

Mario Draghi conferma le notizie circolate lo scorso mese sulla possibile ripresa delle economie europee. Intanto la diffusione dei dati sulla disoccupazione negli Stati Uniti ha creato molti malumori

DRAGHI: RIPRESA REALE IN EU, CRESCITA OCCUPAZIONE BASSA IN USA

Il presidente della banca centrale europea Mario Draghi è stato premiato oggi a New York con il Global Citizen Adward dell'Atlantic Council. A consegnargli il premio è stata la direttrice del fondo monetario internazionale Christine Lagarde che ha definito il banchiere italiano uno dei leader più influenti al mondo. Durante la cerimonia di premiazione Draghi ha manifestato ottimismo per l'attuale situazione economica dell'area euro, confermando il ritorno della crescita come hanno lasciato trapelare molti dei dati diffusi il mese scorso. Quando l'integrità dell'euro è minacciata, ha tuttavia precisato il presidente della BCE, lo è anche la crescita globale. Non bisogna dimenticarsi, ha poi continuato, che l'aerea euro rappresenta il 17% del PIL mondiale e il 16% degli scambi commerciali complessivi. Possiamo però affermare con certezza che i progressi raggiunti negli ultimi tre anni per stabilizzare e rafforzare l'area euro sono reali. Se le parole del banchiere italiano rivelano ottimismo, lo stesso non si può dire dei dati rilasciati nel pomeriggio sulla disoccupazione negli Stati Uniti. Oltreoceano, nel mese di settembre, sono stati creati 142mila posti di lavoro. Il che evidenzia una debole crescita, esperti e specialisti del settore si aspettavano infatti una cifra che si attestasse attorno ai 200mila posti. La presenza di alcune criticità economiche a livello globale, come la situazione cinese, ha probabilmente influito sull'arresto della crescita del mercato del lavoro negli Stati Uniti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche