Martedì 06 Dicembre 2016 | 16:59

OCSE: PIL ITALIA +0,7% NEL 2015, STIME IN CRESCITA

L'Ocse rivede le stime di maggio sul Pil. Secondo l'organizzazione, nel 2015 crescerà dello 0,7%, mentre nel 2016 dell'1,3%. Numerosi i fattori da tenere in considerazione, tra cui la situazione in Cina, e i dubbi sono ancora alle porte

OCSE: PIL ITALIA +0,7% NEL 2015, STIME IN CRESCITA

Matteo Renzi alza i toni dello scontro nel suo partito

Il Pil dell’Italia dovrebbe crescere dello 0,7% nel 2015. A dirlo è l’Ocse, che rivede al rialzo di 0,1 punti le stime fatte a maggio. Per il 2016, invece, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo prevede una crescita dell’1,3%: più bassa di 0,2 punti rispetto alla stima precedente. Nel suo Interim Assessment, l’Ocse sottolinea che le prospettive di crescita globale si sono leggermente indebolite e sono diventate meno chiare negli ultimi mesi. Andando verso il prossimo anno, i dati si rafforzeranno, ma le incertezze sul futuro restano. Tra i fattori da tenere in considerazione c'è il rischio di un rallentamento più ampio del previsto in Cina. L'Ocse spiega che la questione chiave è capire se i settori in espansione possono assorbire risorse abbastanza in fretta per sostenere la crescita economica facilitando allo stesso tempo il necessario ribilanciamento. Considerati il calo del prezzo del petrolio, l'euro più debole e i tassi d'interesse a lungo termine più bassi, l'incremento della crescita di quest'anno nell'Eurozona è incoraggiante, ma meno di quanto si sperava. Per l'Ocse, infine, la disoccupazione rimane elevata e la dinamica dei prezzi resta debole.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche